orizzontale d21818

LA FORMAZIONE

Qualificazione costante

IL LIVELLO DI SODDISFAZIONE DEI PAZIENTI
E' PARI ALLA QUALITA' DELLE PRESTAZIONI DI OGNI SINGOLO OPERATORE SANITARIO


 

art.formazione   

Obiettivi
Nella sua attività imprenditoriale SAD persegue gli scopi di:
- soddisfare tutti i requisiti di legge nella erogazione dei servizi di assistenza domiciliare;
- garantire che tutto il personale sia sempre competente, responsabile e qualificato per le attività nelle quali è impiegato;
- offrire un servizio su misura e conforma ai Piani Individualizzati;
- fornire un servizio che migliori la qualità della vita;
- garantire il diritto alla privacy e dignità dell'utente,
- garantire che i servizi siano gestiti e sviluppati in conformità con le esigenze e le preferenze dell'utente,

Assicurazione della qualità di Assistenza Domiciliare
Per il raggiungimento dei suoi obiettivi SAD assicura la qualità dei suoi servizi. Tale assicurazione è da noi considerato uno strumento di benessere per gli asstiti e uno strumento di crescita aziendale. Per raggiungere tale scopo la politica aziendale privilegia l'assoluta osservanza degli standard normativi nella esecuzioni delle varie funzioni assistenziali.

Per verificare che questo indirizzo sia perseguito SAD utilizza due strumenti:
- Monitoraggio della qualità assistenziale attraverso controlli periodici di personale esperto e indagini annuali di soddisfazione degli utenti e dei loro care-giver.
- Formazione continua degli operatori.

Formazione continua
Tutto il personale dipendente SAD (infermieri, fisioterapisti, operatori socio sanitari, assistenti sociali, terapisti occupazionali, tecnici), altamente professionalizzato nella assistenza domiciliare ad alta intensità assistenziale, partecipa o a corsi periodici ECM (Educazione Continua in Medicina) per l'acquisizione delle tecniche più innovative che hanno 5 obiettivi di aggiornamento professionale:

1° Obiettivo: miglioramento della qualità dell'assistenza domiciliare alle persone non autosufficienti e sviluppo dell'assistenza intermedia (area di confine tra livello ospedaliero e territoriale caratterizzata da bassa complessità clinica ed alta complessità assistenziale), con i seguenti contenuti:
- L'utilizzo del sistema I.C.F. (International Classification of Functioning) per la valutazione del paziente cronico
- Umanizzazione delle cure: la relazione di aiuto con il paziente cronico
- Lo sviluppo delle cure intermedie e la riqualificazione dell'assistenza domicilare per gravi disabili e soggetti non autosufficienti
- La continuità assistenziale nel paziente anziano fragile
- Le cure intermedie nel distretto sanitario e nuove modalità assistenziali

2° Obiettivo: promozione della continuità assistenziale e dell'integrazione tra ospedale e
territorio con i seguenti contenuti:
- Gli operatori sanitari: nuove figure emergenti nell'assistenza domicilare
- Percorso integrato ospedale territorio: assistenza domiciliare del paziente stomizzato
- Percorso integrato ospedale territorio: gestione domiciliare del paziente in ventilazione meccanica invasiva e non invasiva e gestione delle emergenze cardiorespiratorie
- Integrazione ospedale-territorio: miglioramento della continuità assistenziale tramite l'implementazione dell'integrazione socio-sanitaria con percorsi in rete distrettuale

3° Obiettivo: miglioramento degli interventi in area critica con i seguenti contenuti
- Corso di rianimazione cardio-polmonare e 'retraining'
- La presa in carico della persona in assistenza domiciliare intensiva: condividere i processi per migliorare la qualità delle cure infermieristiche e di assistenza alla persona

4° Obiettivo: Miglioramento degli interventi riabilitativi in ambito territoriale
- La prevenzione delle lesioni da pressione in ambito domiciliare
- Aspetti riabilitativi nello scompenso cardiaco e nell'insufficienza venosa e arteriosa degli arti inferiori
- Tecniche di riabilitazione respiratoria nei portatori di tracheotomia e nei soggetti in ventilazione assistita

5° Obiettivo: comunicazione efficace gli utenti finalizzata alla promozione della
consapevolezza delle potenzialità e dei limiti sia degli interventi sanitari, con i seguenti contenuti:
- La competenza emotiva nelle professioni sanitarie
- La comunicazione in Sanità

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo